User Profile

Stefano Zanardi

Stefano_zan@bookwyrm.it

Joined 4 months, 2 weeks ago

This link opens in a pop-up window

Stefano Zanardi's books

Currently Reading

2024 Reading Goal

83% complete! Stefano Zanardi has read 10 of 12 books.

Arkadi Strugatzki, Boris Strugatzki: Picnic sul ciglio della strada (Italiano language, 2022, Marcos y Marcos) 4 stars

Meraviglie dell'impossibile

4 stars

Da sempre sono attratto e incuriosito dalla (apparente?) dicotomia tra scienza e fede, tra indagabile e inesprimibile. Temi che ora ritrovo in questo romanzo di fantascienza. Il quadro generale è presto tracciato: c'è una Zona, un ampio territorio, che a seguito di una Visita aliena presenta anomalie di ogni genere, perlopiù pericolose e nocive per l'uomo. Gli Stalker entrano ed escono dalla Zona trafugando oggetti dalle proprietà insolite, i più lasciandoci la pelle. Gli scienziati invece studiano i fenomeni e ipotizzano spiegazioni. Di fronte al mistero e all'inconosciuto quindi due atteggiamenti: uno più pragmatico e uno più speculativo. Nessuno dei quali atto a "spiegare" fino in fondo ciò che si ha di fronte. Detto ciò, dentro questo quadro si muovono personaggi e si intrecciano storie a creare uno dei più classici romanzi di fantascienza. La lettura è scorrevole e avvincente. A margine non si può non accennare al capolavoro cinematografico …

Giovanni Nucci: E due uova molto sode (Paperback, Italo Svevo) 5 stars

Forse l’unica sua certezza risiede nel fatto che qui si parla di uova. Per il …

Essere o non essere un uovo

5 stars

Questo libretto, apparentemente innocuo, acquistato a metà prezzo dal Libraccio, mi ha riservato due sorprese. La prima: le pagine erano ancora chiuse e ho dovuto tagliarle una ad una. La seconda: l'argomento che sembrava futile, se non addirittura ridicolo, si è rivelato alquanto profondo e fonte di alcune interessanti scoperte e altrettante riflessioni. Ne cito solamente una. Riguarda una diversa interpretazione del famoso monologo di Amleto. Secondo questa idea il personaggio shakespeariano avrebbe dovuto reggere in mano non un teschio, bensì un uovo. In tal caso le sue parole non sarebbero tanto una riflessione sulla morte quanto piuttosto il dubbio se accettare o meno di sottostare alle finzioni imposte dal vivere alla corte reale (o anche dal vivere tout court). (Cito dal testo): «Per questo dico che con un uovo in mano, per non dire in tasca, la questione prenderebbe tutt'altra luce: perché non si dà il caso che un …

Abraham Merritt: Il vascello di Ishtar (Paperback, Italiano language, Il Palindromo) 4 stars

John Kenton, appena tornato a New York dall’esperienza devastante della Prima guerra mondiale, riceve uno …

È quasi fantascienza

4 stars

Non conoscevo Merritt. Comprai il libro fidandomi della collana di letteratura fantastica che già conoscevo. Non so cosa mi aspettassi, ma ne sono rimasto piacevolmente sorpreso. Si tratta di una storia che parte da un assunto fantascientifico, ma poi si sviluppa nell'ambito del fantastico. Più precisamente nel fantastico a tema mitologico. Non dirò nulla della trama (non potrei fare meglio di quanto riportato nel risvolto di copertina). Sottolineo però la qualità dei due saggi critici a corredo del volume che aiutano il lettore a meglio penetrare i temi espressi nel romanzo.